Lavoro, Stragliati (Lega): “Ridurre divario retributivo fra uomini e donne”

BOLOGNA – “Ridurre il divario delle retribuzioni orarie lorde esistenti oggi fra uomini e donne in Italia”. E’ quanto si propone di raggiungere l’emendamento presentato oggi da Valentina Stragliati, consigliere regionale della Lega, che ha snocciolato i numeri della disparità di genere oggi presente nel nostro Paese, “dove meno del 6% dei dirigenti è donna, dove dei 101 mila disoccupati – causa Covid – censiti a gennaio 2021 dall’Istat ben 99mila è rappresentato da donne”.

“Se da un lato i dati Ue evidenziano come il divario retributivo di genere medio in Italia sia del 5,5%, contro una media europea del 16,3% (Eurostat, 2015), dall’altro va evidenziato come le donne tendano a trascorrere più spesso periodi di tempo fuori dal mercato del lavoro (per gravidanza, maternità o assistenza a familiari in malattia) rispetto agli uomini, ed il reinserimento, soprattutto nel nostro Paese, presenti spesso forti difficoltà”.

“Serve un’attenta e approfondita riflessione su questo divario, reso ancor più urgente per le conseguenze economiche e sociali della pandemia” ha concluso Stragliati.