Sessione europea, Rancan (Lega): “Dalla Lega proposte concrete per imprese, agricoltura, ambiente e salute”

BOLOGNA – “Non possiamo e non vogliamo più assistere ancora a politiche europee che vessano le nostre aziende e soffocano le idee e l’ingegno del nostro territorio. Occorre un cambio di passo, che veda la Giunta regionale impegnata a perseguire il bene del territorio e dei cittadini emiliano-romagnoli, e per farlo occorre che l’Emilia-Romagna si ponga nei confronti delle istituzioni europee con un atteggiamento rinnovato, puntuale e concreto e non asservito. E’ con questo spirito che il gruppo regionale Lega Er ha presentato ben 25 emendamenti (di cui 17 sono stati approvati) alla Risoluzione sulla Sessione Europea. Si tratta di emenadamenti che guardano le cose nel merito, che puntano al benessere del territorio e non alle schermaglie ideologiche”. Lo ha detto il capogruppo della Lega Er, Matteo Rancan, intervenendo nell’assise dell’assemblea legislativa, dove ha illustrato gli emendamenti presentati dal Carroccio: “I fondi stanziati dal Pnrr e dal Next Generation Eu rappresentano un’occasione importante per il rilancio dell’Emilia-Romagna: è in quest’ottica propositiva che abbiamo elaborato e presentato proposte che guardano al rilancio economico, alle infrastrutture, alla moratoria sui debiti contratti dalle imprese a causa del Covid, alla tutela del mondo agricolo e delle produzioni vitivinicole, alla lotta alle discriminazioni, alla valorizzazione del ruolo della donna nel mondo del lavoro, al rilancio della medicina territoriale”.

“Tuttavia – ha concluso Rancan – la nostra buona volontà manifestata nelle proposte concrete che abbiamo avanzato richiede, di rimando, un maggiore e puntuale confronto con la Giunta, dalla quale pretendiamo di essere consultati sistematicamente su ogni singolo progetto che preveda l’utilizzo dei fondi comunitari”.

Covid, Rancan (Lega): “Ripresa vaccinazioni insegnanti è fatto importante: istruzione in presenza una priorità”

BOLOGNA – “La ripresa delle vaccinazioni degli insegnanti è un fatto importante e decisivo per il mondo dell’istruzione. E’ infatti fondamentale “accelerare” sul fronte delle vaccinazioni del personale docente ed è per questo che ringraziamo il commissario straordinario, Generale Francesco Paolo Figliuolo, per l’impegno costante e prezioso che sta riservando al piano vaccinale: garantire l’istruzione in presenza ed in sicurezza deve essere una priorità della nostra Regione”. Così il capogruppo della Lega Er, Matteo Rancan, all’annuncio della ripresa delle vaccinazioni degli insegnanti da parte dell’assessore alla Sanità, Raffaele Donini.

“E’ importante che gli studenti tornino in classe perché solo la didattica in presenza consente loro di ritrovarsi nel gruppo, di relazionarsi con i maestri e con i coetanei, insegna loro a mettersi in gioco, accettare le differenze, trarre spunti d’emulazione da esempi positivi. È questo che fa della scuola una vera e propria palestra per la vita socio-affettiva presente e futura, dove apprendere modelli di convivenza civile, di solidarietà, di rispetto dell’altro, di gestione dei conflitti” conclude il capogruppo leghista.